Quante volte sverminare un gatto, un cane e altri animali domestici

volte sverminare un gatto

Con l’acquisizione di un animale domestico arriva molta gioia, ma anche responsabilità e preoccupazioni con le cure di routine. Gli animali domestici possono istintivamente prendersi cura della maggior parte della propria salute. Ad esempio, un mantello pulito e la guarigione di ferite minori. Ma ci sono alcune cose in cui l’intervento umano è essenziale.

Uno di questi è la sverminazione regolare. La frequenza varia a seconda della specie animale e dell’ambiente in cui vive. È diverso per gli animali che vivono all’aperto e diverso per gli animali domestici che sono puramente domestici.

Ci sono diversi modi per sverminare. I più conosciuti e più comunemente usati sono i preparati per compresse e trappole. Per gli animali che hanno difficoltà a deglutire questi prodotti, è possibile utilizzare anche il cosiddetto Spot-on, che è una forma di gocce che si applica al collo dell’animale tra le scapole.

Sverminazione nei gatti

In generale, se un gatto è all’aperto, è a maggior rischio di parassiti e la sverminazione va effettuata ogni tre mesi utilizzando uno dei metodi sopra indicati. Se il gatto viene tenuto esclusivamente in casa, deve essere sverminato solo una volta ogni sei mesi. È diverso per i gattini piccoli e gli altri gatti che porti di recente a casa dall’esterno e sono ovviamente infetti da parassiti.

I gattini vengono sverminati a tre settimane di età e poi ogni tre settimane fino all’età di 12 settimane. Dopodiché, segui semplicemente l’intervallo normale.

Sverminazione nei cani

A differenza dei gatti, i cani sono sempre all’aperto, alcuni di più, altri di meno. Tuttavia, sono tutti a maggior rischio di parassiti. È quindi necessario sverminare ogni tre mesi.
Per i cuccioli, il programma di sverminazione è lo stesso dei gattini. Cioè, prima a due o tre settimane e poi ogni tre settimane fino a 12 settimane di età.

Altri animali

La maggior parte di noi ha solo un cane o un gatto a casa, ma anche altri animali meno comuni devono essere sverminati. Conigli o furetti, per esempio. Tuttavia, se li teniamo solo a casa, li sverminiamo solo dopo un riscontro positivo negli escrementi dell’animale da parte di un veterinario, secondo le istruzioni del medico.

vitapet.com

5/5 - (1 vote)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.