Come riconoscere il dolore delle vene varicose?

vene varicose

Le vene varicose sono una malattia molto comune e anche molto grave. Molte persone lo vedono principalmente come un problema estetico, ma le vene varicose non trattate possono causare gravi complicazioni. Puoi scoprire come fanno male le vene varicose, come riconoscerle nelle prime fasi della malattia e come cercare un aiuto medico in tempo nell’articolo di oggi.

Cosa sono le vene varicose?

Le vene varicose, o vene varicose, sono la malattia venosa più comune , che colpisce le donne più degli uomini. Altri fattori di rischio per le vene varicose includono l’età, la predisposizione genetica, la gravidanza e l’eccesso di peso.

Le varici sorgono principalmente negli arti inferiori , dove il sangue torna al cuore contro la gravità e il suo progresso è fortemente ostacolato. Fortunatamente, il corpo ha alcuni meccanismi ingegnosi per aiutare a pompare il sangue anche dagli arti inferiori. Queste sono valvole per prevenire il riflusso e il posizionamento dei vasi sanguigni tra i muscoli per massaggiarli e aiutare meccanicamente con il trasporto.

Quando il sangue negli arti inferiori ristagna, aumenta la pressione sulla parete del vaso, allargandola e creando pieghe. La malattia si manifesta non solo come dolore ma anche come problema estetico.

Come fanno male le vene varicose

Il dolore è un sintomo altamente soggettivo nelle vene varicose e ogni paziente descrive un dolore diverso e una diversa esperienza di esso. Le manifestazioni variano anche a seconda del grado di malattia e dell’estensione delle vene varicose.

Nelle fasi iniziali non c’è dolore in quanto tale, ma piuttosto una sensazione di formicolio e pesantezza alle gambe , che, sebbene sgradevole, non limita in alcun modo il paziente. Con il progredire della malattia, si sviluppano anche dolore e altri sintomi.

Le vene varicose sono una malattia sgradevole e dolorosa. Con un trattamento precoce, puoi evitare il peggioramento della malattia e complicazioni più gravi . Ultimo ma non meno importante, c’è anche una buona possibilità che le vene varicose possano essere completamente rimosse.

Un problema estetico e può avere una serie di gravi complicazioni.

Sintomi di vene varicose

Nelle prime fasi della malattia, si verificano i seguenti sintomi:

  • sensazione di piedi pesanti,
  • gonfiore intorno alle caviglie,
  • prurito e formicolio,
  • tensione ai piedi,
  • vene viola allargate.

Se la malattia non viene curata, il problema peggiora e compaiono altri sintomi:

  • dolore,
  • crampi pulsanti,
  • gonfiore alle gambe,
  • arrossamento in corso di vene,
  • rigonfiamento vacuolare della parete del vaso,
  • cambiamenti di colore sulla pelle,
  • sanguinamento dalle vene.

Una malattia non trattata presenta molti rischi che possono portare alla morte per cause gravi:

  • infiammazione venosa superficiale,
  • ulcere polmonari nelle vene varicose non trattate,
  • sanguinamento,
  • trombosi venosa,
  • embolia polmonare (un trombo rotto viaggia verso i polmoni).

Prevenzione e trattamento

La prevenzione delle vene varicose è uno stile di vita sano , soprattutto un peso adeguato e molto esercizio. Al contrario, aumenta la probabilità di vene varicose:

  • indossare i tacchi,
  • seduto con una gamba sopra il piede,
  • mancanza di esercizio,
  • obesità,
  • gravidanza,
  • lunghi periodi in piedi o seduti.

Nelle prime fasi della malattia, l’enfasi è sul trattamento conservativo. Consiste nell’eliminare i fattori di rischio e nel sostenere la parete vascolare con calze compressive e farmaci veno-farmaceutici per rafforzare la parete vascolare. Naturalmente, la riduzione del peso e un esercizio appropriato (camminare, nuotare) sono essenziali.

Se il trattamento conservativo fallisce o il paziente viene dal medico solo in una fase successiva della malattia, entra in gioco il trattamento chirurgico. Ci sono diverse soluzioni chirurgiche oggi disponibili e al paziente viene sempre offerto un trattamento su misura.

Le varici, nonostante il trattamento chirurgico, sono soggette a recidiva e quindi evitare i fattori di rischio che possono causare il ritorno delle vene varicose è sempre la prima priorità.

nhs.uk

5/5 - (1 vote)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.