Come prendersi cura di un tatuaggio in modo che duri a lungo?

Per un aspetto perfetto e duraturo del tatuaggio, è necessario non solo scegliere un tatuatore esperto, ma anche trovare come prendersi cura del tatuaggio. Analizziamo con noi alcuni punti che ci aiuteranno a raggiungere un risultato perfetto.

1) Scegliere uno studio di tatuaggi

In passato, quando si sceglieva un tatuatore, eravamo guidati principalmente dall’esperienza dei nostri parenti o amici. Oggi online, tutto è ovviamente molto più facile, ma il principio è rimasto lo stesso. Scegliete un tatuatore o un salone in base alle recensioni e all’esperienza dei clienti, e naturalmente dovreste avere una licenza per tatuaggi.

E non dimenticare che i tatuaggi probabilmente passeranno il resto della tua vita con te. Quindi non lesinare e non cercare l’opzione più economica. Al contrario, pagate un extra per la qualità e l’assistenza di alto livello.

2) Prima di andare da un tatuatore

Hai già preso un appuntamento per un tatuaggio? Allora è il momento di prepararsi. E non solo mentalmente. Dovresti avere pelle sana e indisturbata senza eczemi, ferite o cicatrici e nei dove sarà il tuo futuro tatuaggio. Altrimenti, consultate prima un tatuatore. Anche se l’area è a posto, non può far male darle cura e idratazione regolare prima del tatuaggio. 

E ricorda che 24 ore prima del tatuaggio, non devi bere bevande alcoliche o contenenti caffeina o prendere sostanze psicotrope o altre sostanze che possono causare un aumento del sanguinamento. 

3) Come prendersi cura di un nuovo tatuaggio

Hai avuto un tatuaggio di successo? Poi arriva il momento della cura accurata. Meglio ti prendi cura del tuo tatuaggio, migliore sarà il risultato complessivo. Normalmente, i tatuaggi guariscono con croste in 7 – 10 giorni, ma si può anche scegliere un metodo moderno più veloce dove una pellicola speciale aiuta il processo di guarigione.

Lavare delicatamente ma efficacemente

Che tu opti per una pellicola classica o un bendaggio moderno infuso con sostanze nutritive, una volta che la pellicola è stata tolta, la cura spetta a te. Una volta che hai scoperto il tatuaggio, lavalo via con acqua tiepida e un sapone delicato antibatterico. Usare un asciugamano pulito o un tovagliolo di carta per asciugarlo – in modo che non possa entrare in contatto con i batteri.

Ripetere il lavaggio 3 volte al giorno e asciugare il sito con molta attenzione applicando un asciugamano. Strofinare troppo vigorosamente potrebbe erodere ulteriormente la pelle o strappare la pelle e l’inchiostro del tatuaggio.

Lubrificare, lubrificare, ma non esagerare

Se la ferita è già guarita e asciutta (di solito il 2° – 3° giorno dopo il tatuaggio), è necessario lubrificare sempre il tatuaggio dopo averlo lavato. Per la cura, scegliete delle creme curative, che il vostro tatuatore sarà felice di consigliarvi. Applicare la crema in uno strato sottile in modo che la pelle possa assorbirla e il tatuaggio possa respirare mentre guarisce.

Continuare la lubrificazione idealmente per due settimane o fino a quando la pelle è completamente guarita. Spalmare a intervalli regolari 2 – 4 volte al giorno. Mantieni la pelle elastica, specialmente durante il periodo in cui il tatuaggio sta formando delle croste che altrimenti potrebbero prudere in modo scomodo. 

Nelle settimane successive, invece di usare un prodotto speciale, sarà sufficiente una crema più leggera contenente pantenolo, vitamina E o altri ingredienti che aiutano la rigenerazione della pelle.

4) Aggiungere il meno possibile all’acqua

A meno che il tatuaggio non sia completamente guarito, evitare l’acqua. Invece di un bagno, optate per una doccia veloce e immergete il tatuaggio per non più dei 2 – 3 minuti necessari. Dimentica le piscine pubbliche e le zone balneari, gli stagni o il mare, che potrebbero darti una brutta infezione.

5) Limitare l’esposizione al sole e le attività sportive

Il sole diretto o i lettini abbronzanti non sono assolutamente adatti per un tatuaggio fresco. Quindi cerca solo di limitare le attività sportive più faticose che potrebbero disturbare il tatuaggio – sia attraverso il movimento che il sudore. Inoltre, non bere bevande alcoliche o contenenti caffeina per 24 ore dopo il tatuaggio, ed evitare altre sostanze che potrebbero far sanguinare il tatuaggio. 

Altri consigli per la cura dei tatuaggi

Abbiamo coperto le basi in soli cinque punti, ma abbiamo altri consigli su come prendersi cura del tuo tatuaggio e cosa evitare.

  • Mantenere un’igiene adeguata – dopo tutto, un tatuaggio è una ferita aperta attraverso la quale sostanze pericolose o batteri possono entrare nel corpo.
  • E dopo che il tatuaggio è guarito, lubrificare con creme nutrienti per il corpo e proteggere dai raggi del sole con una protezione solare sufficientemente forte. Questo lo manterrà come nuovo per molti anni. 
  • Non coprire il tatuaggio – a meno che non sia una speciale pellicola curativa – e lasciarlo respirare liberamente. Indossare abiti comodi e larghi che non premano sul tatuaggio.
  • Lasciare che la guarigione proceda liberamente e non togliere le croste. Cadranno da soli una volta che la pelle sottostante sarà completamente guarita.
  • Indossa abiti più scuri che non ti dispiaceranno durante la prima settimana. Questo perché i tatuaggi a volte lasciano trasparire facilmente il colore in eccesso. 
  • Non lasciare che il tatuaggio si secchi e tienilo sempre adeguatamente idratato. Una ferita non guarita potrebbe facilmente incrinarsi.

Fonte: 1t.cz

post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.