Come sbarazzarsi della muffa sul muro?

Macchie antiestetiche sul muro, odore tipico e soprattutto innumerevoli rischi per la salute. Stiamo parlando, ovviamente, della muffa che può affliggere casa, appartamento e garage. Scopri con noi perché in casa ci dà fastidio e come eliminare una volta per tutte la muffa sul muro.

Da dove viene la muffa e dove è più comune?

Esistono molti tipi di muffe, quindi non sorprende che si trovino sottilmente intorno a noi. E una volta che la muffa e le sue spore raggiungono le nostre case, tutto ciò di cui hanno bisogno per sopravvivere sono le condizioni ideali che spesso forniamo inconsapevolmente per la muffa.

Molto spesso, è un’umidità più alta, un posizionamento scadente dei mobili o una ventilazione inadeguata. Potremmo quindi notare antiestetiche macchie nere o colorate e grumi bianchi, che si trovano più spesso negli angoli di una stanza, vicino a finestre e porte o su grandi aree. Sebbene il problema più comune sia la muffa sui muri, può anche prendere piede su legno, plastica o vetro.

La prevenzione della muffa è essenziale

Come per una serie di problemi, la prevenzione dovrebbe essere il cardine per combattere la muffa. Sia che ci siamo appena trasferiti in una nuova casa o siamo riusciti a rimuovere tutta la muffa.

  • Scegliere un rivestimento idoneo che prevenga la formazione di condensa nella muratura esterna.
  • Illumina l’interno e lascia che i raggi del sole raggiungano regolarmente : non devi demolire subito, limita l’uso di tende o persiane durante il giorno.
  • Ventilare regolarmente ed efficacemente. Più volte al giorno per almeno 3-4 minuti aprire una finestra spalancata in ogni stanza , un ventilatore da solo non curerà il ricambio d’aria in questo modo.
  • Se l’umidità in una stanza è molto alta (es. bagni, stanze con acquari e molti fiori), procuratevi un efficace assorbitore di umidità con filtro sostituibile.
  • Sposta i mobili nello spazio e non lasciare respirare le pareti . Lascia uno spazio di almeno 5 cm tra gli armadi più grandi o altri mobili spaziosi e il muro.
  • Non surriscaldare . Non ti piacciono nemmeno le alte temperature in casa e stai aiutando la suddetta condensazione.
  • Non creare ulteriore umidità non necessaria. Quando cucini, usa una cappa da cucina , appendi il bucato all’esterno, se possibile, o procurati un’asciugatrice.

Quindi, come si fa a sbarazzarsi della muffa sul muro?

Se stai leggendo questo articolo in questo momento, è ovvio che stai lottando con la muffa e i consigli delle vecchie mogli non sono sufficienti nel tuo caso. Diamo quindi un’occhiata a come rimuovere correttamente la muffa da un muro.

1) Asciugare le pareti

Se le pareti rimangono umide o bagnate, anche un rivestimento fungicida non aiuta. Quindi è necessario affrontare la causa e quindi asciugare le pareti, ad esempio con un riscaldatore a fuoco diretto opportunamente diretto. Tuttavia, per evitare di inalare le spore agitate, la rimozione meccanica della muffa è l’ideale.

2) Rimozione meccanica delle muffe dalle pareti

Questa è sicuramente la procedura più efficace. Quindi, se possibile, indossa l’equipaggiamento protettivo e il respiratore e mettiti al lavoro. Spruzzare prima la muratura con un disinfettante per evitare che le spore volino nell’aria, quindi rimuovere la vernice e l’eventuale intonaco interessato.

Quindi trattare nuovamente l’area con un disinfettante o un fungicida e lasciarla asciugare completamente prima di riparare. Se è un’area soggetta a muffe, scegli una vernice termoplastica o fungicida per dipingerci sopra.

3) Combatti la muffa sul muro con la chimica

Se l’area interessata dalla muffa è davvero piccola, i prodotti chimici possono aiutare. In commercio possiamo trovare prodotti a base di cloro , tra cui, ovviamente, il noto antimuffa Savo. Può distruggere la muffa sull’occhio e sbiancare magnificamente il substrato, ma se viene colpito uno strato più profondo, difficilmente può farcela e il problema si ripresenterà nel tempo. Quindi sicuramente non aspettarti miracoli dopo la prima applicazione e concentrati sull’eliminazione della causa.

I fungicidi sono un’altra opzione possibile. Non sono altrettanto efficaci e non canderanno il substrato, ma il cloro in casa non ti irriterà.

I prodotti fungicidi sono in realtà un tipo di prodotti senza cloro che non sbiancano la superficie, ma possono combattere rapidamente la muffa grazie agli ingredienti fungicidi e fungere anche da efficace prevenzione.

4) Fungo antimuffa sui muri

Sicuramente sai che la muffa appartiene al gruppo dei funghi. E la novità degli ultimi anni è solo un fungo intelligente non tossico che non è dannoso e può liberarti dalla muffa in modo permanente. Parassita le muffe classiche e, grazie alla sua invasione, può sradicare le muffe anche sotto l’intonaco o negli strati più profondi della muratura.

5) Intervento professionale

Hai provato quasi tutto senza successo? O l’area interessata è così grande che non osi intervenire tu stesso? Le aziende moderne hanno molti modi efficaci nella manica e di certo non correranno da te solo con una bottiglia di Sava. Al contrario, eseguiranno un’indagine approfondita e una diagnosi della muffa, consiglieranno i trattamenti necessari o potranno liberarti della muffa utilizzando la pulizia con ozono o altri metodi di bonifica – dai rivestimenti speciali ai lavori di muratura.

Consiglio stampo da parete

Anche le generazioni precedenti hanno lottato con la muffa umida e fastidiosa. Quindi, tralasciando i consigli precauzionali sulla ventilazione e il riscaldamento di cui sopra, ecco alcuni trucchi della nonna per combattere la muffa:

Il bicarbonato di sodio è assolutamente essenziale in casa. Una soluzione 1:1 di bicarbonato di sodio con acqua può essere utilizzata per strofinare o spruzzare l’area interessata.

La calce spenta è più una soluzione per scantinati o garage, ma è stata dimostrata nel corso degli anni.

Anche il limone o il pompelmo aiuteranno, sempre sotto forma di spray, puoi usare succo fresco o concentrato.

L’aceto è un altro grande combattente, potrebbe far puzzare la tua casa per un po’, ma si dice che il risultato ne valga la pena.

5/5 - (1 vote)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.